Corsi

A Napoli la seconda sessione del corso di “soccorso cardiorianimatorio” per la GdF

A Napoli la seconda sessione del corso di “soccorso cardiorianimatorio” per la GdF

Guardia di Finanza a Napoli (6)(1)NAPOLI – Giovedi 25 ottobre, presso l’Aula Magna della Scuola di Biotecnologie di Napoli, si terra la seconda sessione del corso di formazione dedicato al soccorso cardiorianimatorio con l’uso di defibrillatore, al fine di istruire, tra gli altri, i Finanzieri appartenenti al Comando Regionale Campania, in servizio nella città e provincia di Napoli, che potranno in tal modo fornire collaborazione territoriale al sistema “118”, in qualità di personale non sanitario.
La corretta formazione del personale cosiddetto “laico”, cioè non professionista, nella rianimazione cardiopolmonare, è funzionale a salvare un numero considerevole di vite umane e ridurre sensibilmente la gravità delle conseguenze di un intervento tardivo, in termini di ripresa dei pazienti critici. Il primo soccorso è in grado di ridurre la mortalità, migliorando notevolmente la percentuale di sopravvivenza e non può che essere prestato dalle persone presenti sul luogo dell’evento patologico. Essendo il tempo per un utile intervento molto breve -circa dieci minuti- meno del 5% dei soggetti colpiti sopravvive, perché il soccorso non giunge in tempo.
Il corso illustrerà le manovre di rianimazione cardiopolmonare e disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo. In particolare, la finalità dell’attività formativa è consentire agli operatori della Guardia di Finanza un utilizzo adeguato dei defibrillatori collocati sulle unità navali e presso le caserme del Corpo.

L’attività di soccorso in favore della società civile e l’intervento in situazioni di grave pericolo attribuisce all’azione del Corpo, ordinariamente tesa all’assolvimento dei compiti istituzionali di polizia economico – finanziaria, una ulteriore valenza – di tipo sociale – a favore della collettività, orientata alla salvaguardia del bene primario della vita umana. In tal senso i militari del Corpo, abilitati al primo soccorso ed all’uso del defibrillatore, con la loro presenza garantiranno, nei casi di emergenza, un pronto intervento in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del sistema “118”.
Il corso di formazione, frutto di proficua sinergia istituzionale, si concluderà con la seconda sessione in data 25 ottobre 2018. Al termine saranno aggiornati, tra gli altri, 200 militari, che si affiancheranno ai 700 che hanno preso parte alle precedenti attività formative della specie. Alla sessione odierna del corso di formazione interverranno, quali esperti del settore, il Dott. Maurizio SANTOMAURO, il Prof. Gennaro PICCIALLI, il Prof Luigi CALIFANO, il Prof. Bruno TRIMARCO, il Prof. Vincenzo SANTAGADA ed il Prof. Domenico BONADUCE. (Comunicato Stampa del Comando Regionale della Guardia di Finanza).

Pubblicato in Corsi, News 2018