BLSD

Palmi Città Cardioprotetta

Palmi Città Cardioprotetta

Palmi2Palmi sarà una delle città più cardioprotette del Sud Italia grazie al progetto ideato e promosso dalla Onlus Amici del Cuore e del Lions club e che prevede l’installazione di 20 defibrillatori automatici esterni in altrettanti punti strategici della città, che si aggiungeranno ai defibrillatori già presenti in molte strutture e istituzioni cittadine.
La presentazione del progetto avrà luogo il 14 giugno 2018, alle ore 19.30, in Piazza I Maggio a Palmi, con la partecipazione amichevole di Simona Rolandi, nota conduttrice di Rai Sport, e in concomitanza con il posizionamento del primo dei venti defibrillatori. I rimanenti apparecchii saranno posizionati entro il mese di Giugno.
L’attività dell’Associazione Onlus Amici del Cuore e del Lions Club di Palmi, con il supporto del Giec (Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche) è iniziata nel 2002 con la presentazione del “Progetto di defibrillazione precoce territoriale I Cuori di Palmi”.
Lo scopo sociale ed umanitario è stato di una scelta a favore della vita, con l’obiettivo primario di combattere la morte cardiaca improvvisa. Questa epidemia silenziosa colpisce ogni anno in Italia circa 60.000 persone di ogni età.

Nella maggioranza dei casi – spiega il dott. Rosario Ortuso, Presidente della Onlus Amici del Cuore –responsabile dell’evento è un’aritmia denominata fibrillazione ventricolare che interrompe istantaneamente la funzione cardiaca. Il tempo è il fattore critico. Per ogni minuto trascorso la sopravvivenza diminuisce del 10%. Intervenendo entro 5 minuti con il defibrillatore semiautomatico, il 50% almeno delle potenziali vittime può essere salvato“.

Dal 2002 a oggi – prosegue il dott. Ortusosono stati organizzati una serie di eventi (convegni, manifestazioni, incontri delle scuole, società sportive, corsi dì formazione, etc) per promuovere e diffondere la cultura dell’emergenza e de/la prevenzione sensibilizzando l’opinione pubblica a tutti i livelli. Per mezzo dei corsi di addestramento dei “Laici” (personale non sanitario) alla rianimazione cardiopolmonare e d fibrillazione precoce nella nostra città sono stati salvati alcuni soggetti colpiti da arresto cardiaco, come testimoniato da sopravvissuti e soccorritori””Cercheremo – conclude il dott. Ortuso – dì coinvolgere maggiormente la cittadinanza ed estendere il progetto anche ad altre città della nostra provincia vincendo così la nostra scommessa sulla vita“.
Il progetto Palmi Cardioprotetta sarà realizzato grazie al contributo economico di Unipromos, e dell’apporto del Comune di Palmi, del Lions Club di Palmi, dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, dell’Ordine dei Medici della Provincia di Reggio Calabria, del Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche, dell’Associazione di volontariato Presenza e di Webgenesys, società attiva nel settore dell’innovazione tecnologica che ha sviluppato I’app mobile del progetto,tramite cui sarà possibile visualizzare, su smartphone e tabiet, la posizione di ogni defibrillatore, e tramite cui il personale autorizzato potrà segnalare direttamente al 118 eventuali situazioni di emergenza cardiaca. Si ringraziano i CLUB SERVICE: FIDAPA, INNERWHEEL, KIWANIS, LIONS, SOROPTMIST e l’ASSOCIAZIONE PROMETEUS per il contributo alla realizzazione del Totem.

Pubblicato in BLSD, News 2018